Punto di vista: la crisi del settore giovanile

Primo articolo per la nuova rubrica “Punto di vista”, il tema trattato la crisi del settore giovanile nel Basket Nazionale.
Negli ultimi tempi è particolarmente cresciuta la polemica riguardo alla crisi dei nostri settori giovanili. Molte Società, anche le più blasonate, fanno ricorso ai “procuratori giovanili” (quest’espressione fa un po’ sorridere …) per assicurarsi i migliori talenti emergenti stranieri in circolazione, spesso e volentieri con date di nascita presunte più che certe, tarpando le ali ai nostri giovani virgulti che calcano i parquet della penisola. Vero che, finché le regole lo permettono, nessuno commette infrazioni, ci mancherebbe. È altrettanto vero che la Federazione poco si sforza per favorire le Società, in special modo quelle con mezzi limitati, che sempre più frequentemente riducono le attività per poter affrontare il costante ed inesorabile aumento dei costi o, nel migliore dei casi, si fondono con altre realtà locali, giusto per cercare di evitare le sorti di quelle Società che non sono riuscite a rimanere a galla”. Sui social media intervengo spesso personaggi famosi che indicano le possibili soluzioni ma, come cita il famoso detto, “non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire”.
Le squadre giovanili che non possono permettersi gli “stranieri” spesso si trovano in netta inferiorità e rispettivi coaches, anche se ben preparati, nulla possono contro squadre attrezzate da oltre confine che schierano, ad esempio, abili “quattordicenni” schiacciatori contro difese fisicamente impareggiabili.
Lungi dal fare proclami razzisti, siamo solo a constatare che le nostre Nazionali, in particolar modo la maggiore, faticano non poco sia in campo Europeo che Mondiale, quest’ultima anche per lo sciopero ad oltranza, giusto o sbagliato che sia, sostenuto dai nostri giocatori più rappresentativi.
Il calcio, sport Nazionale per eccellenza, sembra aver imboccato la stessa difficile via considerata l’esclusione dagli ultimi Campionati del Mondo.
Forse è giunto il momento di cambiare rotta e cercare di far rifiorire il settore dilettantistico, spesso fucina di talenti, anche grezzi, che messi nelle sapienti mani dei nostri staff tecnici, possono contribuire a mantenere alto il livello di questo fantastico sport nel bel paese.
Annunci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.